Se ti piace il mio blog clicca qui

giovedì 19 marzo 2015

Pagnuts di fieste - Panini friulani di Pasqua



Pagnuts di fieste - Panini friulani di Pasqua


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Come ogni 19 del mese, ritorna l'appuntamento con la cucina regionale e dopo aver perso lo scorso appuntamento causa problemini vari al computer oggi sono felicissima di essere rientrata nel mio gruppo di amiche. Il tema di questa volta è: i lievitati, sia dolci che salati; c'è chi li ama, chi li teme e chi li adora ma tutti noi abbiamo provato almeno una volta a cimentarci con un lievitato; noi vi proponiamo delle golose ricette tipiche della nostra Italia che sicuramente stuzzicheranno la vostra voglia di mettere le mani in pasta.

Nella cucina friulana, la farina gialla trova un largo utilizzo e si può quasi definire come l'ingrediente chiave di tutte le ricette tipiche di quest'area geografica; nei pagnuts di fieste è l'unica farina che viene utilizzata, conferendo un colore e una rusticità tutta particolare a questi panini dolci che vengono fatti in occasione della Pasqua, e visto che questa festività è ormai alle porte vi consiglio di provarli e portare in tavola questi paninetti deliziosi.






Ingredienti per circa 50 panini:



500 gr di farina di mais
100 gr di zucchero
100 gr di uvetta ammollata in acqua tiepida
70 gr di burro fuso
30 gr di lievito di birra
3 uova
mezzo bicchiere di latte tiepido
la scorza  grattugiata di un limone

Procedimento:


Facciamo sciogliere il lievito di birra nel latte per riattivarlo, lasciandolo per almeno 10 minuti. Sbattiamo le uova in una ciotola capiente, aggiungiamo la farina gialla e mescoliamo fino ad ottenere un composto elastico; aggiungiamo a questo punto il burro fuso, il lievito e lo zucchero. Per ultimi aggiungiamo la scorza del limone e le uvette ammollate e strizzate. 
Lasciamo lievitare il nostro composto fino al raddoppio, quindi formiamo dei paninetti piccoli della dimensione di un uovo e disponiamoli sulla teglia dove li lasceremo lievitare nuovamente per circa tre ore.
Trascorso questo tempo facciamo cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 40 minuti circa.

Sono davvero deliziosi!!

N.B. 30 gr di lievito di birra potrebbero sembrare troppi, io mi sono affidata alla ricetta presente nel libro "La cucina del Friuli" di Emilia Valli pag 254




Se volete scoprire altri golosi lievitati, vi invito a passare dalle mie amiche:


Cucina della Lombardia: La Spongada dè Brè o Spongada Camuna
Cucina del Lazio: le pizzette con lo zucchero
Cucina della Campania:la pizza marinara
Cucina della Calabria: pitta maniata
Cucina della Sicilia: Piccoli panini ca'ulive



lunedì 16 marzo 2015

Torta hawaiana croccante



Torta hawaiana croccante


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Tempo fa su uno dei miei libri preferiti su muffin e dolcetti avevo letto la ricetta di un dolce hawaiano fatto con ananas e cocco, senza latticini e con un leggero aroma di cannella che io adoro; la voglia di provarlo è nata subito dopo aver letto le prime due righe della ricetta ma anche la voglia di personalizzarlo un pochino è nata subito dopo perché volevo renderlo un po' più mio e più in linea con i miei gusti, così ho aggiunto un po' di croccantezza mettendo nell'impasto i cereali della prima colazione.
E' nata così una torta golosa, adatta alla colazione o alla merenda anche dei più piccoli.


torta hawaiana

torta hawaiana croccante




Ingredienti per uno stampo da 24 cm:


400 di ananas fresco frullato
370 gr di farina 00
250 ml circa di olio extravergine d'oliva dal gusto fruttato
180 gr di zucchero
100 gr di farina di cocco
100 gr di cereali per la colazione
5 uova
1 bustina di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di cannella

Procedimento:


In una ciotola di grandi dimensioni montiamo le uova con lo zucchero; a questo composto aggiungiamo la farina setacciata assieme al lievito ed alla cannella e successivamente la farina di cocco.
Uniamo a questo punto l'ananas frullato e l'olio, poco alla volta, fino a raggiungere un composto non troppo liquido. Per ultimi aggiungiamo i cereali da colazione, quindi versiamo in uno stampo rivestito di cartaforno e facciamo cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 1 ora.
Prima di sformarla lasciarla raffreddare completamente.



martedì 3 marzo 2015

Torta di carote



Torta di carote


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Ultimamente ricordarsi che ho un blog è difficile, ma continuo a sfornare e fotografare dolci con la speranza di trovare come oggi quei 5 minuti per imbastire un post. La torta di oggi è uno dei dolci più semplici in assoluto, è fatta con le carote e con le mandorle; la classica torta da dispensa: si conserva bene, è ottima per la merenda di grandi e piccini, è un dolce sano dai gusti semplici.
La ricetta che ho usato io non è farina del mio sacco, è la ricetta n° 13 del ricettario "Pane degli angeli", quello del lievito insomma; eh sì tra i grandi chef e spulciare i ricettari anni '80 io preferisco di gran lunga la seconda attività. Per chi volesse provare, la ricetta è questa in cui la mia unica modifica è stata sostituire il burro con l'olio extravergine di oliva per una versione senza latticini:


torta di carote pane degli angeli



Ingredienti per uno stampo da 24 cm:


250 gr di carote grattugiate
200 gr di farina 00
185 gr di zucchero
100 gr di olio extravergine di oliva
80 gr di farina di mandorle
50 gr di amido di mais
3 uova
1 bustina di lievito per dolci


Procedimento:

Lavorare olio, zucchero e uova; aggiungiamo, alternandoli la farina e l'amido di mais, versando una cucchiaiata alla volta, setacciamo il lievito e aggiungiamo anche questo. Uniamo le mandorle e le carote, mescoliamo bene e versiamo nello stampo precedentemente imburrato e infarinato o ricoperto con carta forno.
Cuociamo in forno preriscaldato a 180°c per 50 minuti circa.

Io l'ho lasciato così al naturale, ma la superficie si può cospargere con zucchero a velo oppure decorare con una bella glassa.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...