Se ti piace il mio blog clicca qui

martedì 30 settembre 2014

Torta al caffè con miele al caffè



Torta al caffè con miele al caffè


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Il caffè per noi italiani è la cosiddetta marcia in più, è quel rito del mattino che ci predispone ad affrontare al meglio la giornata ed è anche quel momento di aggregazione con gli amici per scambiarsi quattro chiacchiere; insomma davanti all'aroma del caffè diventiamo tutti più rilassati e sorridenti. Io ho pensato di fare col caffè in polvere, quello per la moka, un dolce soffice e sfizioso da colazione e non per darci la carica ogni volta che vogliamo; al caffè, tanto per rinforzarne l'aroma, ho aggiunto anche un buonissimo e goloso miele al caffè.
Il caffè che ho usato per questo dolce non è molto conosciuto, è il PURO FAIRTRADE COFFEE che ho avuto il piacere e l'onore di provare grazie alla signora Tamara Wolf che mi ha contattata via email; la puro fairtrade è nel mercato equosolidale; l'azienda collabora con il World Land Trust patrocinato da Sir David Attenborough nella tutela del territorio ed una percentuale di ogni tazza venduta viene donata per comprare e proteggere diverse aree della foresta pluviale in Sud America, ad oggi sono stati salvati più di 4000 ettari di foresta e create delle riserve protette in Ecuador, Brasile, Colombia, Perù, Guatemala e Honduras. Puro Fairtrade si occupa anche di progetti umanitari in Sud Africa e Congo impegnandosi attivamente nel campo dell'istruzione, assistenza sanitaria, sostegno all'agricoltura e finanziamento alle imprese, con il conseguente miglioramento delle condizioni di vita di questi popoli. Insomma è un caffè da portare in tavola non solo per la sua bontà ma anche e soprattutto per le opere che con il suo acquisto vengono finanziate. Per questa torta ho utilizzato la miscela Puro Fuerte che contiene 50% di caffè Arabica e 50% di caffè Robusta. Viene coltivato in Perù, Honduras, Guatemala ed Uganda ed ha una tostatura scura con sentori speziati; esistono anche altre miscele che mi sono state inviate e che utilizzerò di volta in volta per farle conoscere.







Ingredienti per uno stampo da 24 cm:


400 gr di farina 00
80 gr di burro
16 cucchiai di latte
12 cucchiai di miele al caffè
10 gr di polvere di caffè per la moka (io Puro fuerte)
2 uova
1 bustina di lievito per dolci

Procedimento:

In un casseruola  a fiamma medio-bassa sciogliamo il burro con il latte senza farli bollire, quindi uniamo il miele e giriamo finché il composto risulta omogeneo; togliamo dal fuoco e lasciamo intiepidire.
In una ciotola grande setacciamo la farina e il lievito, uniamo la polvere di caffè, le due uova e iniziamo a mescolare; poi uniamo poco alla volta il composto di latte, burro e miele. Versiamo il composto ottenuto in uno stampo dai bordi alti di 24 cm di diametro, spolverizziamo con altra polvere di caffè e un po' di zucchero semolato a piacere e mettiamo a cuocere a 200° per 25 minuti circa.

Lo zucchero e la polvere di caffè sulla superficie del dolce creeranno una golosa crosticina che manterrà l'interno del dolce morbido. La polvere del caffè da un aroma molto più intenso rispetto alla tazzina di caffè, se amate molto il caffè usate pure la polvere e non ve ne pentirete. Chi non avesse il miele al caffè può sostituirlo con miele di acacia o di castagno se si vuole un gusto più ricco.




venerdì 19 settembre 2014

Cucina del Friuli Venezia Giulia: Persùt cui fics (prosciutto coi fichi)



Persùt cui fics (prosciutto coi fichi)


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Con il mese di settembre ritornano anche le nostre chiacchiere culinarie dei piatti della tradizione regionale; torniamo con una sorpresa: ben due amiche in più che si sono spontaneamente unite a noi per raccontarci delle loro regioni. 
Questo è il periodo giusto per parlare di come i fichi facciano parte delle nostre ricette popolari, per cui se amate questi golosi frutti curiosate pure nei nostri blog a scoprire: la torta lombarda di fichi neri di Carla, la marmellata toscana di fichi di Ilenia, la torta piemontese di frutta di Michela Artù, la pizza laziale prosciutto e fichi di Silvia, il miele calabrese di fichi di Giovanna, le bustine campane con marmellata di fichi di Paola, e qui da me il prosciutto coi fichi!






Il prosciutto coi fichi è una deliziosa bontà della cucina friulana, non c'è bisogno di cottura ed è una golosa variante settembrina al nazional-popolare prosciutto e melone. Ho trovato questa ricetta nel libro "Cucina friulana" di Adriano del Fabro (pag 55) dove viene abbinata anche a un bel caliciotto di Sauvignon o di Friulano, da fare è più che banale:


Ingredienti:

prosciutto crudo di San Daniele
fichi freschi

Procedimento:

Sistemiamo su un vassoio le fette di prosciutto crudo affettate sottilmente, a parte o disponendoli sul prosciutto mettiamo i fichi lavati e tagliati a metà.
Si mangia facendo al momento un involtino di prosciutto che racchiuda al suo interno una metà di fico.
E' davvero un piatto da leccarsi i baffi e poco costoso.


Visto che cominciamo ad essere in tante a chiacchierare di cucina regionale, è giusto dare un nome alle nostre chiacchiere; da oggi in poi noi saremo le persone che vi racconteranno "Cucina e territorio di casa nostra"





lunedì 15 settembre 2014

Ciambellone all'acqua alle nocciole e peanut's M&M's



Ciambellone all'acqua alle nocciole e peanut's M&M's


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Ci sono tanti modi per incontrare delle persone speciali, il blog è uno di questi; di tante persone speciali alcuni ti entrano nella pelle diventando delle carissime amiche di quelle con la A maiuscola. Durante la strada puoi perdere qualche pezzo, perdi quelle persone che credevi amiche e che invece sono solo persone invidiose, persone che cercano di insinuare presunte malvagità di altre amiche solo per risultare più importanti loro. Ma io di queste persone non voglio proprio curarmi, ma voglio invece festeggiare una super-amica che oggi compie una manciatina di anni, la dolce Carla del blog Le delizie della mia cucina. Carla è davvero una persona eccezionale, sa capirti, sa rispettare i tuoi tempi, è lì nei momenti di sconforto ed è lì nei momenti di gioia; è una di quelle persone che sa essere presente anche se fisicamente è lontana... Carla è una Amica. Per lei non potevo non fare un dolce, ma confesso che casa mia in pena fase di ristrutturazione ha una dispensa molto sfornita e allora il dolce si fa, perché le persone speciali si festeggiano, e si fa con quello che c'è: farina di nocciole, sciroppo di acero e le golosissime m&m's! Niente uova, niente latticini... un dolce leggerissimo che è nato così non per seguire la moda vegana del momento, ma perché i due ovetti di campagna freschi freschi presenti in casa li ho voluto lasciare al mio bimbo. La cottura l'ho fatta nella mia super pentola fornetto, ma ovviamente si può fare anche in forno utilizzando uno stampo a ciambella o della forma che più ci aggrada.
Dolce sister Carla, spero apprezzerai.





Ingredienti per uno stampo da 26 cm


250 gr di farina di nocciole
250 gr di farina 00
200 gr circa di acqua di rubinetto
30 gr di sciroppo di acero
10 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 bustina di lievito per dolci
1 confezione di peanut's M&M's da 220 gr

Procedimento:

In una ciotola mescoliamo la farina di nocciole con la farina 00; aggiungiamo lo sciroppo di acero e l'olioextravergine di oliva e iniziamo a mescolare versando l'acqua a filo. Dobbiamo ottenere una sorta di pastella densa per cui l'acqua va aggiunta poco alla volta, la quantità che ho utilizzato io è indicativa in quanto il volume di acqua da utilizzare è strettamente legato alla farina utilizzata. Una volta raggiunta la giunta consistenza, uniamo le M&M's e il lievito per dolci setacciato; mescoliamo bene e versiamo in uno stampo o direttamente nella pentola fornetto.
Se usiamo la pentola fornetto cuociamo il dolce per circa 50 minuti a fiamma bassa, altrimenti cuociamo in forno a 180° per 40 minuti.

E' un dolce molto buono, dalla consistenza delicatissima e super morbida e con quel tocco di golosità che non guasta mai




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...