Se ti piace il mio blog clicca qui

venerdì 31 ottobre 2014

Marmellata di vin brulé e torrone



Marmellata di vin brulé e torrone


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Ogni anno a Cremona nella seconda parte del mese di Novembre si svolge la festa del torrone, prodotto alimentare simbolo di questa meravigliosa città; quest'anno il tema della festa sarà la multimedialità con lo scopo di abbracciare virtualmente tutti i golosi, gli appassionati di cucina e gli estimatori del torrone. Proprio per seguire il tema della multimedialità, un piccolo spazio è stato dato anche a noi foodblogger che grazie a Sperlari abbiamo avuto la possibilità di scatenare la nostra fantasia ai fornelli per mostrare e dimostrare la versatilità del torrone; non è un contest, ma un modo per unirci virtualmente insieme e festeggiare con tante ricette questa eccellenza italiana.
Subito dall'inizio ho pensato di dare un contributo un po' particolare e di utilizzare il torrone in una preparazione che ce lo potesse far apprezzare tutto l'anno, così è nata l'idea di fare una marmellata con pezzettoni di torrone, ma marmellata di cosa? Pensando mi è venuto in mente quanto adoro il Natale con i suoi profumi e quanto sarebbe bello poter stappare un barattolo e sentire quegli odori festosi tutto l'anno così ho scelto di accostare il vin brulé al torrone ed è nata la mia marmellata. 
Semplice da fare? Nooo molto di più! E' una marmellata che si fa da sé, non c'è nemmeno bisogno di mescolarla, basta scegliere un buon vino rosso, le spezie giuste e un'agente gelificante per addensare il vino. Essendo la festa del torrone di Cremona ho scelto di omaggiare la Lombardia usando un vino di questa regione: la Bonarda dell'oltrepò pavese, ma ognuno può usare il vino che più apprezza.


Marmellata di vin brulé e torrone

Marmellata di vin brulé e torrone 2

Marmellata di vin brulé e torrone 3

torrone

vin brulé




Ingredienti per un vaso da 500 gr di marmellata



1 bottiglia di vino rosso (io Bonarda dell'oltrepò pavese da 0,75 l)
350 gr di zucchero
100 gr di torrone classico alla mandorla Sperlari
2 cucchiaini di cannella in polvere
1 cucchiaino di chiodi di garofano
1 cucchiaino di noce moscata
1 mela
1 bustina e 1/2 di pectina 2:1
la buccia di una arancia
la buccia di un limone


Procedimento:



In una pentola adatta per la preparazione della marmellata versiamo lo zucchero e mescoliamolo con la pectina; aggiungiamo sempre mescolando il vino, la mela a tocchetti, la buccia di arancia e limone e le spezie. Mettiamo sul fuoco a fuoco medio alto; come spunta il bollore riduciamo la fiamma e facciamo sobbollire per 30 minuti. La marmellata resterà liquida fino a completo raffreddamento per cui se trascorsi i 30 minuti si vede ancora una consistenza acquosa non c'è da preoccuparsi.
Dopo la mezz'ora di cottura, filtriamo il vin brulé e lasciamolo raffreddare affinché diventi marmellata controllandolo ogni 10 minuti; nel frattempo tagliamo il nostro torrone a scagliette più o meno grandi.
Come la marmellata si rapprende aggiungiamo il torrone, mescoliamo bene e mettiamo in un barattolo sterilizzato da conservare in dispensa e da aprire ogni volta che ne abbiamo voglia.

Ovviamente con la bollitura la parte alcolica del vino evapora per cui gustando questa marmellata non finiremo sbronzi!!!


Con questa ricetta do il mio contributo alla festa del torrone di Cremona 2014




lunedì 27 ottobre 2014

Plumcake di uva e patate al cocco



Plumcake di uva e patate al cocco


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Iniziamo la settimana in dolcezza! E facciamolo con un dolce con l'uva, frutto di stagione, privo di farina bianca e di derivati del latte, ma con le patate lesse nell'impasto e farina di cocco. E' un dolce golosissimo, leggero, delicato e sicuramente anche insolito. Io ho utilizzato dell'uva bianca, ma può essere fatto anche con uva rossa o direttamente con un mix di frutti per creare un plumcake macedonia; la farina di cocco può essere invece sostituita con farina di mandorle o nocciole e noci tritate finissime.


Plumcake dolce di uva e patate al cocco

plumcake dolce di uva e patate al cocco 2



Ingredienti per uno stampo da plumcake:


300 gr di patate
150 gr di zucchero
150 gr di farina di cocco
150 gr di acini di uva
3 uova
1 bicchierino di succo di limone

Procedimento:

Laviamo gli acini e teniamoli da parte. Lessiamo le patate e schiacciamole con lo schiacciapatate e teniamole da parte.
Separiamo gli albumi dai tuorli, montiamo i primi a neve e frustiamo con le fruste elettriche i tuorli assieme allo zucchero. Una volta ottenuto un composto gonfio e spumoso, versiamo la farina di cocco e iniziamo a impastare usando un cucchiaio di legno; uniamo poi le patate schiacciate il succo di limone e gli albumi montati a neve che andremo a incorporare in maniera delicata mescolando lentamente dal basso verso l'alto. Per ultimi aggiungiamo gli acini di uva. Versiamo in uno stampo da plumcake ricoperto di carta forno e lasciamo cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 50 minuti.




martedì 21 ottobre 2014

Pan brioche arancia e cacao



Pan brioche arancia e cacao


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Non c'è niente di meglio di una fettina di un dolce morbidissimo e profumato per iniziare al meglio la giornata e il pan brioche è proprio un dolce così: soffice, leggero e adatto anche alle mascelle e mandibole più pigre al risveglio. E' un dolce versatilissimo perché si può aromatizzarlo come più ci piace, si può lasciare semplice o farcirlo, si può mettere la farcia centrale o si può arrotolare... insomma un dolce che ci segue lo stato d'animo che abbiamo al momento di impastare. Come ogni lievitato, dolce o salato che sia, ha i suoi tempi; chi fa lievitate e dice che in un'ora ha fatto tutto beh non sta lavorando nella giusta maniera, non ha amore per i lievitati e sicuramente non ha voglia di imparare questa bellissima arte.
Il mio pan brioche è aromatizzato all'arancia, un frutto che amo moltissimo, poi ho fatto una golosa farcia con solo cacao in polvere e zucchero che cuocendosi forma una cremina. Ho deciso di arrotolare il dolce per creare un motivo a spirale ma.... mentre stavo per infornare il mio stampo bello gonfio il mio bimbo di 20 mesi ci ha piazzato una manina sopra per curiosità; io non immaginavo cosa potesse uscir fuori ma al taglio ho avuto una bellissima sorpresa: non la spirale tipica degli arrotolati ma una specie di due cuori, uno grande che abbraccia e racchiude uno piccolo. Sarò io o il mio cuore di mamma a vederceli?
Da fare è semplice, c'è solo da rispettare i tempi che ogni lievitato ha, e il ripieno è una miscela di polveri che diventa una golosa crema, velocissima  e utilizzabile anche per altre preparazioni.. Provate questo pan brioche che è anche un'ottima merenda per i bambini assieme a un bicchiere di latte.



panbrioche arancia e cacao



Ingredienti per uno stampo da plumcake:


Per la pasta brioche senza uova:


500 gr di farina 00
250 gr di latte tiepido
60 gr di olio extravergine di oliva
50 gr di zucchero
12 gr di lievito di birra
la buccia grattugiata di un'arancia

Procedimento:


Dai 250 gr di latte preleviamo mezzo bicchiere, aggiungiamoci un cucchiaino di zucchero e sciogliamoci il lievito di birra per 10 minuti. Setacciamo 50 gr di farina in una ciotola, aggiungiamo il lievito di birra riattivato e lasciamo lievitare fino al raddoppio del volume in un luogo tiepido e senza correnti di aria, per me circa 30 minuti all'interno del microonde preriscaldato e spento.
Setacciamo ora il resto della farina, aggiungiamo lo zucchero e la buccia grattugiata dell'arancia e iniziamo ad impastare alternando latte e olio extravergine d'oliva, per ultimo aggiungiamo il lievitino preparato in precedenza e mettiamo di nuovo il tutto a lievitare fino al raddoppio dell'impasto, per me circa 1h e 30 minuti.
Riprendiamo ora il nostro impasto e su un piano infarinato stendiamolo dando una forma rettangolare il cui lato lungo corrisponde alla lunghezza dello stampo da plumcake. E intanto prepariamo la farcia:

Ingredienti per la farcia:


20 gr di cacao amaro
60 gr di zucchero

Procedimento:


In una ciotola versiamo le due polveri e amalgamiamole bene con un cucchiaio.


Componiamo il dolce:

Spalmiamo le polveri sul rettangolo di pasta brioche lasciando un cm libero lungo i bordi; arrotoliamo e mettiamo all'interno di uno stampo rivestito con carta forno e facciamo lievitare di nuovo fino a che il dolce raggiunge la superficie dello stampo. Possiamo decorare la superficie del dolce con un po' di zuccherini colorati per renderlo più allegro.
Cuociamo in forno preriscaldato a 180° per circa 35-40 minuti controllando la cottura con il classico stecchino.

E' un dolce golosissimo, provatelo!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...